Donazione sangue 3%
Donazione sangue 3%
 

La donazione di sangue

 

La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno dei suoi componenti, chiamato ricevente.

Il rapporto donatore-ricevente non è un rapporto 1 a 1; ogni unità di sangue intero donato viene frazionata in tre emocomponenti, cioè globuli rossi, plasma e piastrine, ognuno dei quali può essere trasfuso separatamente ad un diverso paziente: il rapporto quindi è 1 a 3. Va anche sottolineato che nell’organismo umano i vari componenti del sangue hanno durate di vita limitate: i granulociti durano alcune ore, le piastrine una settimana ed i globuli rossi 100 giorni.

Le norme che regolano il Servizio Trasfusionale Italiano sono contenute nella Legge 21 Ottobre 2005 n. 219: “Nuova disciplina per le attivit√† trasfusionali e della produzione nazionale degli emoderivati”, (pubblicata sulla GU, Serie Generale, Numero251 del 27 Ottobre 2005).  I Regolamenti attuativi della stessa, sono codificati da due Decreti del Ministero della Salute del 3 Marzo 2005: “Protocolli per l’accertamento della idoneit√† del Donatore di sangue e di emocomponenti. Caratteristiche e modalit√† per la donazione di sangue e di emocomponenti” (pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale,Numero 85 del 13 Aprile 2005), in attuazione della Direttiva 2004/33/CE della Commissione Europea del 22 Marzo 2004. Ulteriore normativa sull’argomento √® il Decreto Legislativo Numero 191 del 19 Agosto 2005: “Attuazione della direttiva 2002/98/CE che stabilisce norme di qualit√† e di sicurezza per la raccolta, il controllo, la lavorazione, la conservazione e la distribuzione del sangue umano e dei suoi componenti” (pubblicato sulla GU, Serie Generale, Numero 221 del 22 Settembre 2005).

 

PRIMA DI DONARE, OCCORRE SAPERE QUANTO SEGUE

Informazioni donazione sangue

La sera prima della donazione del sangue effettuare un pasto normale, senza eccessi.
√ą indispensabile il digiuno da almeno 8 ore. Al mattino √® ammesso solo un caff√®, un th√©, un succo di frutta. Sono assolutamente vietati il latte e derivati del latte e cibi solidi.

Presentarsi presso il Centro Trasfusionale o l’Unità di Raccolta convenzionata con la Croce Rossa Italiana in possesso di:

  • Tessera Sanitaria o Codice Fiscale
  • Documento di riconoscimento: nazionale valido e per gli stranieri passaporto con visto di ingresso per turismo o per studio o con permesso di soggiorno.

 

POSSONO DONARE ANCHE

  • I microcitemici (se l‚Äôemoglobina √® sufficiente) 1 volta l‚Äôanno
  • Chi utilizza metodi anticoncezionali e la terapia sostitutiva per la menopausa
  • Gli stranieri da almeno sei mesi in Italia.

 

PER DIVENTARE DONATORE CON CROCE ROSSA BASTA

  • Aver compiuto 18 anni
  • Pesare almeno 50 kg
  • Recarsi ad un Centro Trasfusionale convenzionato con la C.R.I.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI VISITE
0381 75798
trasfusionale@crivigevano.it

WhatsApp 331 621 6000
 
______________________________

Pieghevole informativo
Manifesto campagna informativa

Condividi